• Large photos
  • Small photos

Santa Claus is coming to town (from gym).

You heard me right! Santa looks good this year! He’s not the hunchbacked, pot-bellied, red-dressed old man that you remember. Fashion Santa is actually cool and fit, but his kindness hasn’t changed: in fact, he helps the children with disease, raising funds for SickKids Foundation.

Paul Mason is a man who love to dress nice, with a sartorial elegance that is really different from the Santa’s outfit! He work in Yorkdale, a shopping mall in Toronto, Canada. He has effected all for his sophisticated class and his good figure, and now he work for a Christmas Campaign, “Fashion Santa”, by which the shopping mall is committed to donate 1 dollar for every published selfie with the hashtag #yorkdalefashionsanta.

We love so mush this adorable, hipster version of Santa Claus, who wear exclusive high-fashion clothes, and we hope for the success of this initiative! There are definitely a good basis!

ITA:

Santa Claus sta arrivando in città (direttamente dalla palestra).

Hai sentito bene! Babbo è in forma, quest’anno! Se sei abituato al goffo, panciuto, vecchio ometto di rosso vestito, preparati ad una sorpresa. Babbo Natale è alla moda, in forma. Tutto sembra cambiato, ma una cosa è rimasta sempre la stessa: la sua bontà. Infatti, questo nuovo Babbo aiuta i bambini affetti da patologie, raccogliendo fondi per SickKids Foundation.

Paul Mason è un uomo che ama vestirsi bene, con una eleganza sartoriale ben diversa dalla divisa di Babbo Natale. Lavora a Yorkdale, un centro commerciale di Toronto, in Canada. Ha colpito tutti per la sua classe sofisticata e per la sua bella presenza, e adesso lavora per la campagna di Natale “Fashion Santa”, attraverso cui il centro commerciale dona un dollaro per ogni selfie con l’hashtag #yorkdalefashionsanta pubblicato.

Abbiamo amato questa versione hipster-chic di Babbo Natale, che indossa abiti d’alta moda esclusivi, e speriamo che questa iniziativa abbia successo! I presupposti sono assolutamente buoni.

Fonte: The Post Internazionale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

clear formPost comment