• Large photos
  • Small photos

Persian carpet_mdvstyle

Persian carpet_mdvstyle

EKBATAN

A story of a man and his passion for carpets

Hello my friends, I’m happy to be here writing about this man I’ve had the chance to meet personally.
I’ve always wondered what’s the story behind a carpet and here you go.
Click HERE to see all the persian carpet collection www.EKBATN.com

Below you’ll find the interview of Giovanna Pagnotta to Said Falah Zadè, owner of Ekbatan since 1980,  enjoy:

Tappeti persiani: sentimento e passione di un intero popolo

Ekbatan: una parola che porta nel lontano Iran, un sofisticato complesso di strutture e palazzi moderni costruiti nella parte occidentale di Teheran.

A portare un assaggio della composita trama di culture, forme e colori persiani in Italia e precisamente a Perugia è Said Falha Zadè, che da più di 34 anni gestisce numerosi negozi di tappeti persani in Italia. Ekbatan è il nome di uno di questi.

Entrando nel negozio di Said sembra difficile pensare che tutto ciò sia cominciato solo per scherzo, come lui stesso ci racconta in un’esclusiva intervista rilasciata al magazine di MDV Style. Il suggestivo impatto con colori, fiori, forme fatte di complessi intrecci creano un’atmosfera d’altri tempi che porta in luoghi lontani simili a quelli delle favole.

Le trame dei tessuti pregiati di ogni singolo tappeto raccontano ad ogni nodo la storia, la fatica e il destino di intere popolazioni.

Il tappeto persiano infatti, lontano dall’essere un semplice sfizio d’arredamento, racchiude nella sua trama armoniosa e simmetrica tutta la passione e l’amore di chi lo disegna, lo annoda o come Said lo commercializza.

“Non potrei fare nient’altro che questo” ci confessa l’uomo che ha portato a Perugia un po’ di quella magia e di quel mistero che avvolgono l’antica Persia.

Una magia che Said è riuscito a tener viva anno dopo anno anche adattandosi alle esigenze che il mercato più moderno impone, sempre con grandissima passione.

“Passione e Amore” sono infatti la formula vincente di una fortuna commerciale come quella di Said, capace di spingere le frontiere della sua attività fino alla realizzazione di una attualissima piattaforma di e-commerce che da la possibilità di studiare il prodotto e acquistarlo anche online.

La passione che lo ha portato così lontano traspare nei suoi occhi quando ci parla dei suoi tappeti e di come da una “semplice” trama di tessuti possano creare una tale magia da rendere il tappeto persiano un must anche nei più moderni arredamenti d’interni.

“Il tappeto ha qualcosa di magico e tutta la magia del tappeto entra nel cuore di chi lo possiede”.

 

 

Quali sono le origini e quale è la storia della vostra attività?

Ero ancora uno studente nella bellissima città di Perugia quando è cominciato tutto, quasi per scherzo. Erano gli anni Ottanta, un giorno un mio vicino di casa mi chiede di aiutarlo a scegliere due tappeti. “Tu sei Persiano, te ne intendi no?” mi disse quel pomeriggio.

Io ero l’unico tra i miei coinquilini a conoscere l’arte del tappeto persiano avendo lavorato per qualche estate al mercato di Teheran.

Andammo insieme quel giorno e scelsi per lui due persiani dalle trame bellissime. Gli feci fare un ottimo affare e da li mi ritrovai totalmente inebriato dal mondo dei tappeti.

Iniziai con il portare qualche capo dalla Persia per rivenderlo qui in Italia e già nel 81’ cominciavo a gestire un negozio di tappeti in Corso Cavour. Nell’84’ fu la volta di Marsciano, dove riuscii ad aprire un altro negozio. Più andavo avanti e mi lasciavo conquistare dal mondo dei tappeti persiani e più di rimando l’interesse delle persone per la mia attività aumentava. Riuscii ad aprire un altro negozio a Perugia in via XX Settembre, fino ad arrivare a Viterbo. Sono ormai 34 anni che faccio questo mestiere meraviglioso con lo stesso entusiasmo del primo giorno.

Quale è stata secondo te la formula vincente che ha portato la vostra attività ad essere la migliore nel suo genere da oltre trentaquattro anni?

La passione e l’amore per le cose belle. Il tappeto ti entra dentro, non può essere altrimenti.

Nel 2014 come può il tappeto persiano avvolto in tutta la sua antichità trovare la sua dimensione nella casa sempre più tecnologica e futurista dell’uomo moderno?

Il tappeto ha qualcosa di magico e tutta la magia del tappeto entra nel cuore di chi lo possiede.

Mi è capitato di vedere varie volte delle persone dover spostare il loro tappeto per cambiare l’arredamento di casa o per fare pulizia. Mi è capitato poi di rivedere sempre quelle stesse persone voler rimettere subito a posto il loro tappeto. Una volta che entri a contatto con i tappeti persiani non puoi più farne a meno.

Dopo più di trent’anni di vendita diretta nel mercato dei tappeti persiani è arrivata la svolta con l’e-commerce. Qual è stato il salto che vi ha portato ad ampliare il vostro commercio fino alla rete web?

Ho sempre fotografato i tappeti dei miei negozi, fino a creare una vera e propria collezione di foto nell’archivio del mio computer. Nel 2006 iniziano ad apparire le prime foto online ma il salto dal semplice sito web all’e-commerce è avvenuto proprio quest’anno. La parola chiave è comunicabilità e l’e-commerce in questo  risulta uno strumento molto importante e di grande successo per il nostro settore.

Più dell’80% delle persone che si presentano nel mio negozio hanno le idee precise e arrivano dopo aver consultato online le caratteristiche del tappeto che desiderano acquistare.

Una parte importante del nostro lavoro consiste infatti nello spiegare come è fatto il prodotto, nel descriverne quindi caratteristiche come la provenienza, il colore e l’annodatura.

Cosa c’è dietro all’attività della vendita dei tappeti persiani?

Un popolo nella sua interezza. Il tappeto racconta la storia del sentimento e della passione di un popolo capace di creare un lavoro che si trasforma in opera d’arte millenaria. Dietro ogni tappeto c’è tanto, c’è la storia e la fatica di chi lavora per la sua creazione.

Non potrei fare nient’altro che questo, tornassi indietro ripercorrerei i miei stessi passi. Questo è un mestiere che ti trasmette fiori, colori, gioia perché ogni tappeto è diverso dall’altro e ogni giorno quando apriamo il negozio entriamo su un mondo di colori sempre diverso e che per questo non stanca mai.

 

 

ENGLISH, translated with Google Translator:

Persian carpets: the feeling and passion of an entire people

Ekbatan: a word that brings back in Iran, a sophisticated complex of structures and modern buildings built in the western part of Tehran.
To bring a taste of the overall structure of cultures, colors and shapes in Persian and Italian in Perugia is precisely Said Falha Zade, who has more than 34 years managing numerous carpet shops persani in Italy. Ekbatan is the name of one of these.
Upon entering the store Said seems hard to believe that everything is just getting started as a joke, as he himself tells us in an exclusive interview with the magazine nohow. The striking impact with colors, flowers, shapes made of complex interweaving create an atmosphere of times that leads to faraway places similar to those of fairy tales.

The plots of the fine fabrics of each rug at each node tell the story, the effort and the fate of entire populations.
The Persian carpet in fact, far from being a mere whim of furniture, includes in its plot harmonious and symmetrical all the passion and the love of one who draws it, knotting or as Said it sells.

“I could not do anything but this,” confessed the man who brought in Perugia a bit ‘of that magic and mystery that surround the ancient Persia.
A spell that Said has managed to keep alive year after year also adapting to the needs that the market imposes more modern, always with great passion.
“Love and Passion” are in fact the winning formula of a commercial success like that of Said, capable of pushing the boundaries of its activities to the realization of a very current e-commerce platform that gives the possibility to study the product and purchase it online .
The passion that led him so far shines in his eyes when he talks about his carpets and how to be a “simple” texture of fabrics can create such a spell to make the Persian rug a must even in the most modern interior furnishings.
“The carpet has something magic and the magic carpet goes to the heart of who owns it.”

 

 

What are the origins and what is the history of your activities?
I was still a student in the beautiful city of Perugia when it all began, almost as a joke. It was the eighties, one day my neighbor asked me to help him choose two carpets. “You are Persian, do you mean no?” He said that afternoon.
I was the only one of my roommates to know the art of Persian carpet having worked for a summer at the market in Tehran.
We went together that day, and I chose for him two Persian weaves beautiful. I had him do a great deal from them and I found myself totally intoxicated by the world of carpets.
I started with the head of Persia bring some order to sell it here in Italy and back in 81 ‘I began to manage a carpet store in Corso Cavour. ’84 ‘Was the turn of Marsciano, where I was able to open another store. The more I went ahead and let myself be seduced by the world of Persian rugs and more people’s interest in return for my business grew. I managed to open another store in Perugia, Via XX Settembre, until you get to Viterbo. I am now 34 years that I do this wonderful craft with the same enthusiasm as the first day.
What do you think has been the winning formula that has brought your business to be the best of its kind for over thirty-four years?
The passion and love for beautiful things. The carpet gets inside you, it can not be otherwise.
In 2014, how can the Persian carpet wrapped in all its antiquity find his size in the house more and more technological and futuristic modern man?
The carpet has something magic and the magic carpet goes to the heart of who owns it.
I’ve seen many times people have to move their carpet to change the decor of your home or to clean up. I happened then to review those same people always want to immediately put in place their carpet. Once you come into contact with Persian rugs you can not do without it.
After more than thirty years of direct selling in the market for Persian carpets came the turning point with e-commerce. What was the leap that took you to expand your business to the web?
I have always photographed the carpets of my stores, to create a true collection of photos in the archive of my computer. In 2006 begin to appear the first pictures online but the leap from simple website to e-commerce has happened this year. The key word is communicability and e-commerce in this is a very important tool and a great success for our industry.
More than 80% of people who present themselves in my shop have precise ideas and come online after consulting the characteristics of the carpet that wish to purchase.
An important part of our work is in fact in explaining how the product is made, then in describing characteristics such as origin, the color and the knot.
What’s behind the activity of the sale of Persian carpets?
A nation in its entirety. The carpet tells the story of feeling and passion of a people capable of creating a work that is transformed into a work of art thousands of years. Behind each rug is so, there is the story of those who work and effort for its creation.
I could not do anything more than that, you go back ripercorrerei my own steps. This is a job that sends you flowers, colors, joy because each rug is different and every day when we open the shop we enter a world of ever-changing colors and that this never fails.

 

Ekbatan-tappeti persiani_interview said_ mariano di vaio

Ekbatan-tappeti persiani_interview said_ mariano di vaio

Mdvstyle_tappeti_persiani_lifestyle mdvstyle_tappetipersiani_persiancarpet_designss mdvstyle_tappetipersiani_persiancarpet_design_lamp mdvstyle_tappetipersiani_persiancarpet_design_details mdvstyle_tappetipersiani_persiancarpet_design_said mdvstyle_tappetipersiani_persiancarpet_design_interior mdvstyle_tappetipersiani_persiancarpet_design_2 mdvstyle_tappetipersiani_persiancarpet_design

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

clear formPost comment